di Orazio Di Stefano

Lo scorso 18 dicembre, presso l’aula Magna di Scienze Sociali all’Università D’Annunzio di Chieti, alla presenza della docente universitaria ed assessore del Comune di Chieti, Mara Maretti, che ha aperto i lavori, e della vicepresidente nazionale A.L.I. e consigliera regionale del Molise, Micaela Fanelli, è stata costituita l’Associazione di promozione sociale Energie per le Radici, di cui fanno parte soci abruzzesi, molisani e calabresi. Da remoto hanno dato i saluti il segretario nazionale Ans, Antonio Polifrone, e la vicepresidente nazionale di Federanziani Miriam Severini.

Energia per le Radici punta a rigenerare le micro comunità, previa attività formativa, attraverso quattro filoni d’intervento: la creazione di comunità energetiche e la individuazione di immobili da efficientare energeticamente; la diffusione del turismo delle radici; la socioterapia senile per una nuova socializzazione degli anziani; il recupero delle terre incolte ed abbandonate, su cui hanno relazionato Alfredo Agustoni (docente universitario di sociologia del territorio), Marino Fiasella (presidente nazionale di Ambientevivo), Tiziana Nicotera (consulente di marketing turistico dell’ Università della Calabria) e Dario Leone (sociologo e direttore di residenza anziani), .

L’ Associazione è composta da soci lavoratori che rappresentano venti comunità: Cupello, Fraine, San Salvo, Vasto, Tufillo, Castiglione Messer Marino, Dogliola, Bonefro, Filignano, Agnone – Pescopennataro, Mafalda, Montorio nei Frentani, Larino, Aquaviva Collecroce, Jelsi, Riccia, Macchiagodena, Isernia e Rende, che saranno guidati da Nicola Dario (presidente), Lorenzo Coia (vice presidente), Orazio Di Stefano (segretario);Nicola Raffaele (tesoriere), Lucia Vitiello (delegata per la formazione scolastica e universitaria), Fabio Travaglini, (delegato per la formazione continua), Marino Fiasella (delegato per le Comunità e l’efficientamento energetici), Claudio Pracilio (delegato per le terre incolte), Dario Leone (delegato per la socioterapia senile), Tiziana Nicotera (delegata internazionale per il turismo delle radici), Miriam Severini (delegato per la socializzazione ed il turismo delle radici in Abruzzo) e Mimmo Di Nardo (delegato per il turismo delle radici in Abruzzo).

L’ Aps avrà sede ad Isernia, presso lo studio tecnico messo a disposizione dall’ arch. Pierluigi Pacitti, ed è aperta a tutte le comunità locali che volessero far entrare soci lavoratori nei filoni suddetti.

Il primo appuntamento pubblico è fissato al 31 gennaio p.v. a Roma, nella Sala capitolare del Senato, dove si terrà un Convegno internazionale sul turismo delle radici, cui seguirà la firma di un Protocollo di collaborazione tra la Confederazione degli italiani nel mondo, l’Associazione nazionale sociologi, la scuola di formazione Pmi-services ed ovviamente l’Aps Energie per le Radici.

INTRAPRENDERE SOCIOLOGICO – Al via l’Associazione di Promozione Sociale ENERGIE PER LE RADICI. Perché non è possibile un solido futuro se non si è…ben piantati!

Lascia un commento