La copertina dell’ultimo volume di Angelo Romeo

A cura della Redazione

Abbiamo il grande piacere di pubblicizzare l’uscita in libreria, per i tipi della Tau Editrice, di un nuovo libro di Angelo Romeo, sociologo e docente universitario. Un libro che lo stesso Romeo definisce “non scientifico, ma ugualmente e forse più importante per me. Un testo in cui racconto i miei ultimi quindici anni con quelli che io amo definire amici e amiche della strada, un percorso nato negli anni in cui ancora ero studente universitario, che nel tempo mi ha fatto crescere e arrivare ai quarant’anni con la consapevolezza che tutti abbiamo bisogno di Manitese soprattutto gratuite quando si è in difficoltà. Ho inserito le storie più importanti di questi quindici anni fino alla nascita dell’ Associazione Missione solidarietà Grazie all’editore che me lo ha permesso, a mons. Corrado Lorefice della Arcidiocesi di Palermo per le belle parole nella prefazione e a Salvatore Snaiderbaur per la sua bella postfazione in un progetto di gratuità, che anche se in terre diverse, ci accomuna ogni giorno! Grazie”,

L’impegno del Prof. Romeo, come sociologo e silenzioso attivista lontano dal glamour da pagina patinata – oltre che come appassionato docente universitario – è ben conosciuto e apprezzato. Coinvolto da sempre in attività sociali – è anche il fondatore di Missione solidarietà – ha fatto esperienze in molti contesti italiani e non, segnati dalla sofferenza, dall’apparente perdita di speranza. Eppure, sono proprio l’ascolto, la presenza, l’empatia a poter segnare una svolta nella vita anche di chi non ha più nulla ad eccezione della propria umanità e della propria fede, come Romeo ci ricorda.

Ci auguriamo che molti siano quelli pronti a lasciarsi sorprendere da questo libro, e da un modo “differente” di fare sociologia ed essere cittadini; ma anche dal trarre insegnamento da una encomiabile lezione di vita e di amore che proviene dalla strada, per quanti spesso si sentono smarriti .

MANI TESE: testimonianze di un modo “differente” di fare società