MEDICINA DELLE EVIDENZE, COMUNITA’ TERRITORIALE E QUALITA’ DEI SERVIZI NELLA SOCIETA’ DEL RISCHIO

A cura della Redazione.

Il 29 e il 30 ottobre c.m. si svolgerà, in modalità online, l’ottavo Convegno nazionale della Società Italiana di Sociologia della Salute. Sarà l’occasione per un’approfondita riflessione sulla fase storica che stiamo vivendo. Una fase che sembrerebbe segnata dal rischio, dall’incertezza e dalle paure epocali che li accompagnano, ma anche animata da un rinnovato spirito di cambiamento e di progettazione dei futuri interventi sociali e sociosanitari. Il Convegno di Fine Mandato 2018-2021 della Società Italiana di Sociologia della Salute si propone, pertanto, come un’occasione di riflessione critica e costruttiva per contribuire alla diffusione effettiva di una concezione di salute intesa nella sua dimensione complessa di benessere fisico, psicologico, sociale e relazionale. Il Convegno intende dare particolare visibilità alle discipline e ai linguaggi che insieme possono (ri)costruire quei legami sociali fondativi del benessere personale e collettivo, già compromessi dalla crisi del welfare europeo – tra cittadini e professionisti, tra luoghi di cura e comunità territoriali, tra servizi e istituzioni – specialmente in questa fase di progettazione resa ancor più impellente dalle molte rinnovate urgenze sociali e supportata dal recente Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza.

L’VIII Convegno si articolerà in tre sessioni parallele, con esposizione di contributi sottoposti a proceduradi valutazione scientifica, dedicate ai seguenti temi:

  • Medicina delle evidenze. L’obiettivo è quello di discutere degli aspetti epistemologici, organizzativi e professionali del paradigma attualmente più diffuso in medicina;
  • Comunità territoriali e pratiche locali. L’obiettivo è quello di mettere a confronto le esperienze di intervento, prevenzione e partecipazione riguardanti la sfera della salute e
    più estesamente la promozione del benessere del territorio;

  • Qualità dei servizi. L’obiettivo è quello di dare valore al ruolo dei professionisti e dei cittadini-utenti, per recuperare la separazione tra efficienza (budget) ed efficacia (impatto e outcome), per favorire valutazioni e processi di miglioramento continuo e/o innovazione nell’organizzazione dei servizi.

Per partecipazione e costi, contattare il Dott. Paolo Ugolini, Segretario S.I.S.S. al 3346205675 (email: convegno@sociologiadellasalute.it), oppure consultare il sito della S.I.S.S.

VIII CONVEGNO NAZIONALE DELLA S.I.S.S. – LE SFIDE DELLA SOCIOLOGIA DELLA SALUTE

Lascia un commento